Acquario di Cattolica: vieni a scoprire lo Squalo, il re del mare

Vedere e fare

Una volta si trattava di una colonia marina XXVIII Ottobre, ora, questa struttura degli anni '30 con una particolare forma a flotta navale, ospita l'Acquario più grande dell'Adriatico ed il secondo in tutta Italia. L'Acquario ospita più di 3.000 esemplari di 400 specie diverse, tra squali, pinguini, pesci, meduse e molti altri. Se c'è però qualcosa che davvero bisogna provare all'Acquario è il percorso Blu che consente di immergersi nella storia e nell'evoluzione biologica del pianeta marino, basta pensare che alcune vasche sono la casa di specie ancora oggi sopravvissute dopo milioni di anni. Le vasche più piccole riescono a ricreare un intero ecosistema, ricco di vita e mistero, mentre i grandi protagonisti rimangono proprio loro: gli squali, a cui è dedicata una grandissima vasca centrale.

Si accede passando attraverso un enorme bocca di squalo e sentendo sulle proprie mani la sensazione di accarezzarne uno ricoperto da denticoli dermici che ne rendono la pelle come carta vetrata. Dopo essere passati davanti alla vasca degli “Squali con le Ali” ci si ritrova di fronte al punto più importante dell'Acquario di Cattolica: la grande vasca centrale, dove nuotano placidi e maestosi squali toro tra i più grandi d'Italia.

SqualoRitrovarsi faccia a faccia con gli squali è un'esperienza certamente unica ma che oggi è possibile per tutti coloro che scelgono la riviera per le vacanze, sia che soggiornino negli alberghi convenzionati con il parco, sia che pernottino nelle altre strutture della costa.

Questa specie, il cui nome originale è Carcharias Taurus, vive vicino alla costa, in acque basse e spesso in anfratti e Grotte. Molti di essi, infatti, sono segnalati ovunque nel Mediterraneo, in particolare in Sicilia dove questi anfratti sono più presenti. Il corpo si presenta davvero massiccio, con due larghe pinne dorsali ed una coda allungata con un lungo lobo superiore. Nonostante il loro aspetto piuttosto suggestionante, questi animali sono tranquilli e nuotano lentamente.

Tre volte a settimana: il Mercoledì, il Venerdì e la Domenica, sempre alle 15:15, il pubblico può assistere alla loro "cibatura", ovvero al pasto. Assieme a loro anche squali nutrice e numerosi pesci in un rituale imperdibile. Si tratta di un momento istruttivo, spettacolare e interattivo, durante il quale gli squali vengono cibati dall'interno della vasca, mentre un addetto descrive passo per passo quanto sta avvenendo sotto gli occhi degli spettatori. Per sfamare questi “clienti” particolari, vengono preparati ed usati circa 15 kg di pesce alla settimana, divisi in 5kg il Mercoledì, 5kg il Venerdì e 5kg la Domenica, per una dieta perfetta. Letteratura e cinema, a partire da “Lo Squalo” di Spielberg (1975), ci hanno trasmesso sempre una percezione errata sul pericolo che gli squali rappresentano. In realtà, questi grandi predatori sono a rischio estinzione già da molti anni. L'appuntamento con le cibature dell'Acquario di Cattolica diventa quindi un'occasione unica ed emozionante per apprendere abitudini e comportamenti reali degli squali e di altre forme di vita marine e per scoprire incredibili curiosità che li riguardano.

Gli approfondimenti didattici offerti al pubblico fanno parte della mission dell'Acquario, impegnato anche nel progetto “Salva una specie in pericolo”, rivolto alla conservazione e alla tutela delle specie animali. Durante il mese di Luglio, il 14, si celebra invece la Giornata Internazionale degli Squali, affiancata dal progetto LIFE ELIFE per la conservazione degli elasmobranchi: squali e razze, durante il quale l'Acquario di Cattolica organizza particolari e speciali animazioni lungo il percorso espositivo, nell'ambito del progetto. Un biologo esperto mette alla prova i partecipanti, grandi e piccini, con un gioco a quiz su alcuni aspetti scientifici legati alla biologia degli squali, mentre viene consegnato ad ognuno un opuscolo e il poster del progetto.

Infine, obiettivo dell'Acquario di Cattolica è anche l'edutainment, con un progetto dal nome "Edutainment 4 Future" lanciata da Costa Edutainment in partnership con dpixel, venture incubator del Gruppo Sella, al fine di individuare e sviluppare sia idee che progetti concreti in grado di portare innovazione nel modo di concepire e gestire infrastrutture, impianti, territorio, persone e tutto quello che riguarda il patrimonio culturale di ecosistemi complessi proiettandoli verso il futuro del turismo, della didattica, della cultura e della ricerca scientifica, oltre che della sostenibilità. Attraverso queste iniziative è quindi possibile coniugare risposte efficaci ed innovative alla cultura, allo spettacolo e soprattutto al divertimento.

Curiosità: La paura incontrollata degli squali ha un nome. Si chiama "Selacofobia", lo sapevi?


Offerte durante l'evento a Cattolica

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter è il modo migliore per non perdersi le proposte di Last Minute, le Offerte Speciali e tutti gli Eventi della Riviera Adriatica

ISCRIZIONE PERSONALIZZATA

Scegli solo ciò che ti interessa

Clicca qui
SPONSOR
di PlasticFree.school
SCOPRI

Entrainhotel.com è un sito realizzato da Adrias Online. La responsabilità sull'idoneità delle descrizioni è a carico delle strutture. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione. Privacy Policy Per pubblicizzare la vostra struttura su questo portale: tel 0541-56207


English - Français - Deutsch